Ammissione Biennio

Diploma Accademico di II Livello in Design

— indirizzo Design del prodotto industriale e dei sistemi

— indirizzo Design della comunicazione e del prodotto digitale

  • Accesso: con prova di ammissione
  • Posti disponibili: 40 posti + 10 riservati a studenti stranieri non comunitari
  • Titolo: Diploma Accademico di 2° Livello in Design
  • Classe di laurea: LM-12
  • Durata: 2 anni
    inizio delle lezioni ad ottobre
  • Frequenza: obbligatoria (ca 36 ore a settimana)
  • Tasse: calcolate sulla base del reddito, con dichiarazione ISEE – Università (da 0 a 2.000 € all’anno)
  • Requisiti: Diploma o Laurea di primo livello (180 CFA o CFU)
  • Crediti formativi: 120 CFA
  • Lingua del corso:  italiano

Iscrizioni chiuse

Apertura a giugno 2022 per l’A.A. 2022/2023

Nel frattempo puoi scoprire come prepararti alla prova di ammissione e come iscriverti a questa pagina

Che cosa è ISIA

L’ISIA di Firenze – Istituto Superiore per le Industrie Artistiche – è un istituto universitario pubblico del Ministero dell’Università e della Ricerca. È attivo da oltre 40 anni e si occupa di formazione, ricerca e sperimentazione nel campo del design del prodotto e della comunicazione.

L’Istituto ha sede a Firenze, nelle scuderie di Villa Strozzi, una sede di prestigio storico fatta realizzare verso la metà del XVI secolo da Giovan Battista di Lorenzo Strozzi. E il modello ISIA è, in fondo, proprio quello della “bottega” rinascimentale: un numero limitato di studenti, selezionati con prova d’ammissione, e un corpo docente composto da qualificati designer e professionisti, che trasmettono le proprie competenze in un percorso formativo multidisciplinare.

L’insegnamento si basa su un modello didattico teorico/pratico sperimentale, orientato alla ricerca e all’innovazione tecnologica e formale, fortemente improntato all’esperienza pratica di laboratorio, che vede la stretta collaborazione con altre istituzioni e aziende. Alle lezioni curricolari si affiancano anche conferenze e workshop tenuti da importanti personalità, con l’obiettivo di coinvolgere gli studenti e le studentesse nel dibattito sullo sviluppo del design contemporaneo e stimolare una sensibilità crescente verso le questioni sociali, ambientali ed etiche, temi ormai centrali per ogni designer.

L'ingresso della sede ISIA Firenze
Il cortile e l’ingresso della sede ISIA Firenze, presso le Scuderie di Villa Strozzi

Presentazione

Il percorso biennale ha l’obiettivo di formare professionisti capaci di gestire, con consapevolezza e senso critico, progetti di elevata complessità, nei quali sappiano coordinare conoscenze e competenze specialistiche diverse.

I due indirizzi permettono agli studenti di coniugare una formazione più ampia e interdisciplinare nell’ambito del design, considerando i prodotti nei loro aspetti materiali e immateriali, con una preparazione più specialistica orientata al design del prodotto o della comunicazione, ponendo comunque attenzione alle relazioni e interazioni tra questi due ambiti specialistici.

Gli studenti e studentesse sono, inoltre, solleciti alla ricerca e alla sperimentazione e a sviluppare un’attitudine all’aggiornamento continuo delle competenze; questo in considerazione della cresciuta complessità del contesto entro cui opera il designer.

Un momento di brainstorming durante un workshop all'ISIA di Firenze
Brainstorming con Matteo Moretti durante il workshop “Infografica e Infoestetica”

Obiettivi formativi indirizzo Prodotto

Più nello specifico il corso mira a:

  • fornire un’adeguata conoscenza degli aspetti culturali, sociali ed economici sottesi al processo di elaborazione del prodotto di comunicazione e sviluppare la necessaria sensibilità alla comprensione del contesto reale;
  • formare un progettista capace di gestire le proprie competenze e di inserire strategicamente il proprio progetto in settori produttivi ad alta complessità dimostrando una particolare attenzione nei confronti di problematiche di rilievo sociale;
  • fornire le fondamentali competenze tecniche relative ai vari ambiti del communication design e dei diversi media;
  • sollecitare la propensione alla ricerca e all’innovazione nonché alla sperimentazione nei rispettivi settori di competenza;
  • sviluppare capacità di gestione dell’attività professionale
    e di relazione con i contesti produttivi (pubblici e privati).
Foto durante la mostra ISIA Design Convivio, evento collaterale organizzato in occasione di EXPO Milano 2015, dedicato ai quattro Istituti Superiori per le Industrie Artistiche - ISIA Faenza, ISIA Firenze, ISIA Urbino, ISIA Roma
Foto durante la mostra ISIA Design Convivio, evento collaterale organizzato in occasione di EXPO Milano 2015, dedicato ai quattro Istituti Superiori per le Industrie Artistiche – ISIA Faenza, ISIA Firenze, ISIA Urbino, ISIA Roma

Obiettivi formativi indirizzo Comunicazione

Più nello specifico il corso mira a:

  • sviluppare le competenze che permettono la gestione del progetto nel suo iter complessivo, all’interno di una concezione interdisciplinare del design che fa propri i contributi della ricerca sociale, scientifica e artistica;
  • fornire gli strumenti e le conoscenze utili all’individuazione dei bisogni, e alla gestione strategica dell’insieme dei processi tecnologico-produttivi e di mercato di un progetto di design;
  • sollecitare la propensione alla ricerca e all’innovazione, nonché alla sperimentazione nei diversi settori dell’industrial design;
  • sviluppare adeguate capacità di pianificazione e coordinamento delle diverse competenze che concorrono alla determinazione dei processi innovativi in relazione ai contesti produttivi pubblici e privati;
  • sensibilizzare alle tematiche contemporanee del progetto con particolare attenzione verso i problemi sociali e dell’ambiente, e più in generale favorire una concezione etica della professione.
Uno scatto dell'evento conclusivo del PNA - sezione “Design” presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze, concorso bandito ogni anno dal MIUR e organizzato per l'edizione 2018 da ISIA Firenze
Uno scatto durante l’evento conclusivo del PNA – sezione “Design” presso la Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a Firenze, concorso bandito ogni anno dal MIUR e organizzato per l’edizione 2018 da ISIA Firenze

Piano di studi indirizzo Prodotto

L’insegnamento si basa su un modello didattico sperimentale, orientato alla ricerca e all’innovazione tecnologica e formale, nonché fortemente improntato all’esperienza pratica e all’interdisciplinarità di competenze e saperi.

Il piano didattico è comune, tuttavia gli studenti e le studentesse hanno la possibilità di personalizzare il proprio percorso attraverso una serie di attività come il tirocinio in aziende e studi professionali sia in Italia che all’estero, semestri di studio nelle università partner grazie al programma Erasmus+, corsi opzionali, workshop e conferenze che annualmente ISIA organizza.

1° anno

Storia e critica del design contemporaneo
Antropologia sociale
Comunicazione di massa
Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto
Tecniche di modellazione digitale e modellistica
Design del prodotto

2° anno

Organizzazione e gestione della professione
Design strategico e dei sistemi
Ingegnerizzazione integrata e digitale del prodotto
Processi di produzione e advanced manufacturing
Design management e marketing

Corsi opzionali

Pedagogia e didattica del design
Ecodesign
Interior design
Design della mobilità
Fashion design
Graphic design
Digital video
Editoria digitale
Design degli eventi
Comunicazione di pubblica utilità per i beni culturali

Altre attività

Attività individuali
Tirocinio formativo
Tesi
Erasmus: mobilità per studio
Erasmus: mobilità per tirocinio
Scambio Minneapolis College
Foto di brainstorming in aula durante un workshop di service design
Brainstorming in aula durante un workshop sul Service Design in collaborazione con la Savonia University of Applied Sciences, Kuopio. Foto: Sara Barbieri

Piano di studi indirizzo Comunicazione

L’insegnamento si basa su un modello didattico sperimentale, orientato alla ricerca e all’innovazione tecnologica e formale, nonché fortemente improntato all’esperienza pratica e all’interdisciplinarità di competenze e saperi.

Il piano didattico è comune, tuttavia gli studenti e le studentesse hanno la possibilità di personalizzare il proprio percorso attraverso una serie di attività come il tirocinio in aziende e studi professionali sia in Italia che all’estero, semestri di studio nelle università partner grazie al programma Erasmus+, corsi opzionali, workshop e conferenze che annualmente ISIA organizza.

1° anno

Storia e critica del design contemporaneo
Antropologia sociale
Comunicazione di massa
Tecniche di rappresentazione e comunicazione del progetto
Tecniche informatiche per la comunicazione
Design della comunicazione

2° anno

Organizzazione e gestione della professione
Tecniche di scrittura per i media
Web project management / Web design
Design digitale multimediale
Design management e marketing

Corsi opzionali

Pedagogia e didattica del design
Ecodesign
Interior design
Design della mobilità
Fashion design
Graphic design
Digital video
Editoria digitale
Design degli eventi
Comunicazione di pubblica utilità per i beni culturali

Altre attività

Attività individuali
Tirocinio formativo
Tesi
Erasmus: mobilità per studio
Erasmus: mobilità per tirocinio
Scambio Minneapolis College
Paolo Ciuccarelli durante il workshop "Infografica & infoestetica"
Paolo Ciuccarelli durante il workshop “Infografica & Infoestetica”. Foto: Silvia D’Imporzano

Sbocchi professionali

Una volta completato il percorso biennale gli studenti ISIA, sono pronti per entrare nel mondo del lavoro. Il diploma permette, inoltre, l’iscrizione a corsi specialistici o master di primo livello, presso l’ISIA o altre Università, sia in Italia che all’estero.

I diplomati possono operare come liberi professionisti oppure inserirsi nel mondo del lavoro come designer negli studi professionali, in uffici tecnici e aziende in diversi settori produttivi: progettazione di interni, complementi d’arredo, moda, comunicazione, video, organizzazione di eventi e servizi. Tra le principali figure professionali:

Product designer

Graphic designer

Interior designer

Web designer

Ux-Ui designer

Brand designer

Editorial designer

Packaging designer

Service designer

Art Director

Accessories designer

Event designer

Management designer

Illustrator

I diplomati ISIA sono in grado di seguire tutto l’iter di progetto, dallo sviluppo alla realizzazione, oppure una fase specifica – disegno, modellazione, ingegnerizzazione, prototipazione, ricerca e sviluppo, ecc. – con costante attenzione all’innovazione, alla sostenibilità del prodotto e agli aspetti tecnologico-produttivi, sociologici e di mercato.

Alcune delle aziende nelle quali lavorano i diplomati ISIA Firenze:
Elenco di alcune delle aziende nelle quali lavorano i diplomati ISIA Firenze

Tasso di occupazione

Dall’ultimo monitoraggio effettuato è emerso che l’80% dei diplomati al triennio e biennio specialistico ISIA Firenze trova lavoro nel settore entro un anno dalla discussione della tesi*.

ISIA Firenze, ogni circa sette anni, realizza un’indagine per monitorare gli esiti occupazionali dei diplomati. L’analisi restituisce un quadro completo perché indaga la tipologia dell’attività lavorativa svolta e di conseguenza anche il ramo e settore specifico, il periodo dell’inizio del lavoro, la retribuzione, la soddisfazione per il lavoro svolto, l’utilizzo nel lavoro svolto delle competenze acquisite durante il percorso di studi, ecc.

*Il dato si riferisce all’ultima analisi svolta, il cui arco temporale indagato è stato dal 2013 al 2019

Foto dei FormaFantasma nel loro studio. Foto di Foto di Van Mossevelde + N
I Formafantasma, Andrea Trimarchi e Simone Farresin, nel loro studio / Foto: Van Mossevelde + N

Costo: tasse universitarie

L’ISIA è un istituto pubblico del Ministero dell’Università e della Ricerca, le tasse sono quindi calcolate in base al reddito e nello specifico sul valore dell’ISEE-Università.

Le tasse universitarie sono la somma della tassa di iscrizione e frequenza, della tassa regionale e del contributo universitario. Mentre le prime due sono stabilite rispettivamente dall’Agenzia delle Entrate e dalla Regione Toscana, il contributo universitario è calcolato sulla base della dichiarazione dei redditi. È necessario quindi essere in possesso dell’ISEE-U (ovvero del modello ISEE a fini universitari).
Per gli studenti e studentesse che si iscrivono al 1° anno è prevista anche una tassa di immatricolazione.

Il costo delle tasse universitarie è quindi personale, tuttavia per l’immatricolazione al primo anno, può essere indicato entro le fasce:

— 0 €

con valore ISEE-U fino a 22.000 €

— da 200 a 1.800 €

con valore ISEE-U sopra i 22.000 € e fino ai 70.000 €

— 2.000 €

con valore ISEE-U sopra i 70.000 € o per chi non consegna il modello ISEE-U

Maggiori informazioni

Per saperne di più su come calcolare gli importi esatti, sulle modalità e sulle scadenze, è possibile consultare il Manifesto degli studi, al capitolo “5 – Tasse e Contributi“.

Manifesto degli Studi – Biennio

Borse di studio

Per ottenere agevolazioni e borse di studio è possibile rivolgersi al DSU Toscana, ovvero l’Azienda della Regione Toscana per il Diritto allo Studio Universitario.

DSU Toscana – sito ufficiale

Foto del Ponte Vecchio, Firenze di Igor Oliyarnik
Foto: Igor Oliyarnik, Unsplash

Scopri alcuni progetti dei nostri studenti del Biennio in Design

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Scrivici, risponderemo a tutte le tue domande!
In attesa degli open day per il prossimo anno possiamo fissare anche un colloquio personalizzato in sede o online