Incontro aperto: Opere d’arte del patrimonio italiano: libero utilizzo o autorizzazione da parte dei musei?

La diatriba legale tra le Gallerie degli Uffizi e la casa di moda Jean Paul Gaultier ha fatto tornare di grande attualità un tema molto dibattuto, recentemente oggetto di aggiornamenti normativi sia a livello europeo sia a livello nazionale. Si pone infatti una questione di opportunità economico-strategica, di libertà di espressione e diffusione della cultura, ma anche una questione tecnico-giuridica (legata a un potenziale conflitto tra le norme italiane e le norme europee). Dove collocare il punto di equilibrio?

Sul tema discuteranno giovedì 1 dicembre 2022 alle 14.30 presso la Sala conferenze de Le Murate Idea Park, Simone Aliprandi, avvocato, divulgatore e docente ISIA Firenze, da sempre impegnato nello studio e nella divulgazione delle nuove frontiere per il diritto della proprietà intellettuale e di un approccio open alla gestione delle tutele e Marco Chemello, architetto e GLAM specialist, Wikimedia Italia. Introduce e coordina il tavolo il Direttore ISIA Firenze, prof. Francesco Fumelli, apre i lavori l’on. Rosa Maria Di Giorgi, Presidente ISIA Firenze e Conservatorio Cherubini Firenze.

Immagine creata con DALL·E 2 – OpenAI

Incontro aperto

Apertura
Rosa Maria Di Giorgi, Presidente ISIA Firenze e Conservatorio Cherubini Firenze

Introduce e coordina
Francesco Fumelli, Direttore ISIA Firenze

Intervengono
Simone Aliprandi, avvocato, divulgatore e docente ISIA Firenze
“La normativa sulle riproduzioni di beni culturali: profili critici (alla luce della direttiva 790/2019 e delle nuove linee guida ministeriali)”
Marco Chemello, architetto e GLAM specialist, Wikimedia Italia
“La libera condivisione in rete di immagini del patrimonio culturale: il modello Wikimedia”

GIOVEDÌ 1 DICEMBRE 2022
Sala conferenze, Murate Idea Park

Le Murate, Firenze
14.30 – 17.30

Ingresso libero