Ministero della pubblica istruzioneAfam

Comunicazioni

Rubrica #inbibliotecaisia: vol. 4 - "La fabbrica del design" a cura di Castelli, Antonelli, Picchi

Una rubrica per promuovere e far riscoprire libri e riviste che parlano di design e designer e che fanno parte della Biblioteca ISIA Firenze.

Quarto appuntamento per #inbibliotecaisia con La fabbrica del design. Conversazioni con i protagonisti del design italiano a cura di Giulio Castelli, Paola Antonelli, Francesca Picchi. Giulio Castelli, capostipite degli imprenditori del design italiano, grazie a questo volume, racconta sessant'anni di design italiano grazie al contributo di imprenditori e professionisti che lo hanno vissuto e reso possibile con i loro prodotti e le loro aziende.




SCHEDA
Titolo: La fabbrica del design. Conversazioni con i protagonisti del design italiano
Autore: a cura di Giulio Castelli, Paola Antonelli, Francesca Picchi
Pubblicazione: Skira
Anno: 2007
Collocazione Biblioteca ISIA: Codice Soggetto Num. 5.1.2 Catalogo 6636-Cas

title

«Ho dedicato gran parte della mia vita al disegno industriale, ne conosco vita, morte e miracoli», da questa constatazione si sviluppa l'idea di Giulio Castelli, allievo del premio Nobel per la chimica Giulio Natta e fondatore nel 1949 della Kartell. «Da sempre trascurati dalle maglie elastiche della critica, gli imprenditori del settore sono stati spesso descritti quali attori comprimari nelle storie degli oggetti, mentre dei designer credo si sia parlato anche troppo». Decide così di tracciare una storia del design secondo un punto di vista per lo più inedito e rimasto fino ad ora inascoltato. In questo senso la pubblicazione rende giustizia a generazioni di imprenditori e professionisti del mondo del design.

Il libro raccoglie, infatti, numerose interviste fatte da Castelli nell'arco di un decennio, che tracciano le storie di una trentina tra le principali aziende del settore del forniture design (con qualche assenza dovuta alla scomparsa di Castelli durante la lavorazione del libro). Il rapporto che Castelli ha avuto con la maggior parte dei protagonisti e delle realtà rende le interviste precise, ricche di aneddoti e di curiosità sul dietro le quinte del boom del made in Italy. «Uno dei segreti del successo del design italiano è la media dimensione aziendale o in alcuni casi la conduzione familiare». Storie su prodotti e designer, sulla nascita e la fine di aziende, dati economici e particolarità tecnologiche si alternano con spaccati di storia raccontati in presa diretta.
Condividi su FacebookCondividi su TwitterCondividi su Google Plus